Intervista di Fieragricola a Vitaliy Nosulya di Thermoflora che presenta l'innovazione della sua azienda. “Un prodotto unico, capace di rispondere alle esigenze dei coltivatori”

“EVEO intensive” è il primo prodotto studiato in modo specifico per equilibrare lo sviluppo vegetativo delle piante, soprattutto in condizioni pedoclimatiche poco favorevoli

A differenza di molti altri formulati che agiscono semplicemente come nutrimento per la pianta, oppure hanno semplice azione ormonale, “EVEO Intensive” stimola i naturali processi metabolici della pianta. Tutto ciò si traduce in colture più equilibrate, capaci di assorbire meglio l'acqua e gli elementi nutritivi.

Tali vantaggi si evidenziano in svariate condizioni agronomiche, ma specialmente in situazioni particolarmente difficili, caratterizzate da stress climatici (es. alte o basse temperature) e/o particolari condizioni di terreno (es. ristagni, cattiva struttura, ecc.).

 

L'azienda Thermoflora, titolare della registrazione di “EVEO Intensive”, si presenta a Fieragricola dopo aver organizzato decine di prove dimostrative in tutta Italia, sentito pareri positivi di agricoltori e tecnici e dopo aver vinto la medaglia d'argento al “Macfrut Innovation Award 2015”.

Vitaliy Nosulya, titolare di Thermoflora, ha raccontato la propria azienda ai microfoni di Fieragricola, parlando di EVEO, delle strategie future e dell'importanza di partecipare alla prossima Fiera di Verona.

 

Qual è il fiore all'occhiello della sua azienda?

“Sicuramente EVEO intensive. Perché è un prodotto unico ed innovativo nel settore, che viene da un'azienda fortemente motivata ed impegnata nella ricerca di formulati tecnologici capaci di migliorare la qualità e la quantità delle produzioni agricole, nel massimo rispetto dell’ambiente e della salute del consumatore. La nostra soddisfazione è l'accoglienza manifestataci da agricoltori e tecnici che ci rendono partecipi dei loro risultati nei campi: piante più equilibrate, produzioni più sane, minor uso di fertilizzanti e prodotti fitosanitari, aspetti qualitativi (gusto, profumo, shelf-life) notevolmente migliorati. Un unico prodotto capace di rispondere a diverse esigenze del coltivatore”.

 

Quali sono gli ingredienti del successo?

“In agricoltura sarà fondamentale non solo ‘cosa’ coltiveremo ma anche ‘come’ lo coltiveremo. In questo settore l'agricoltore è preparato e i risultati sul campo sono il miglior biglietto da visita per presentarsi e per ripresentarsi in azienda. Non proponiamo straordinarie miscele per stravolgere la fisiologia delle piante, ma vogliamo solo che la natura faccia il suo decorso e che la pianta stessa risponda alle condizioni più difficili con le sue naturali forze”.

 

Quali sono le prospettive future? Avete qualche novità in cantiere per il 2016?

“La logica del nostro lavoro e la missione della nostra azienda è quella di educare le persone a comprendere i reali vantaggi derivanti dall'uso del nostro prodotto. Guan Zhong diceva: ‘Quando pianificate per un anno, piantate cereali. Quando pianificate per dieci anni, piantate alberi. Quando fate una pianificazione che deve durare una vita, formate e educate le persone’. Siamo convinti che ritornare a parlare con l'agricoltore sia molto più proficuo di proporre semplicemente formulati miracolosi. Nel 2016 abbiamo anche in cantiere della attività divulgative per mantenere viva ed attiva la presenza nei campi”.

 

Per quanto riguarda l'export, quali sono le aree geografiche del vostro mercato?

“Abbiamo preso contatti con diversi Enti di Ricerca e cooperative di produzione di diversi Paesi europei per illustrare loro le potenzialità del prodotto e per inserirlo in linee tecniche sempre più rispondenti alle reali necessità agricole locali. Inizieremo a breve la distribuzione, convinti che gli eccellenti risultati ottenuti in Italia serviranno come biglietto da visita in queste realtà agricole”.

 

Cosa rappresenta per la sua azienda la partecipazione alla prossima edizione di Fieragricola?

“Thermoflora partecipa a Fieragricola per divulgare quanto fino ad oggi realizzato dagli agricoltori e dai tecnici in diverse realtà agricole. I risultati non possono rimanere nascosti nel cassetto, anche perché le problematiche in questo campo sono diffuse e generalizzate. Per noi è quasi un obbligo far conoscere chi e come ha risolto i problemi, la nostra missione è diffondere prima i risultati e poi il nostro prodotto. Fieragricola è una vetrina particolare, dove vogliamo accogliere chi ha già provato il prodotto e chi ha interesse a sperimentare un formulato unico”.

 
Fonte: Osservatorio Fieragricola

FIERAGRICOLA E' MEMBRO DI

IN COLLABORAZIONE CON

PARTNER UFFICIALI

MOBILITY PARTNER